MASTERCLASS

Marko Ciciliani

Giovedì 14 Dicembre 2017
ore 15.00-20.00

La masterclass è un’opportunità rivolta ai giovani artisti del suono, videoartisti e artisti multimediali per esibire la propria opera in un contenitore pensato per dialogare, sulla base di esempi concreti, a proposito di questioni quali “cos’è la ricerca artistica”, “quali possono essere gli elementi utili a innovare l’approccio nel contesto del multimedia musicale”, “quali possono essere gli strumenti per comprendere le differenti prassi della performance”.

La masterclass è articolata in momenti in cui i singoli partecipanti presenteranno una selezione dei propri lavori e la discuteranno con il docente, e una sessione in cui Marko Ciciliani illustrerà alcuni aspetti fondamentali della sua opera assieme alle teorie e le metodologie sulla base delle quali ha fondato la sua pratica artistica più recente.

La visione della masterclass, secondo cui la pari importanza della dimensione auditiva e visiva nella ricezione dell’opera multimediale si riflette nell’attitudine poetica, vuole stimolare al confronto e alla riflessione non solo quanti hanno già all’attivo una produzione audiovisiva, ma anche i compositori di musica e gli artisti visivi intenzionati ad affrontare il tema.

Iscrizioni e svolgimento

L’iscrizione avviene inoltrando il proprio nominativo, contatto e breve profilo biografico all’indirizzo info@re-sound.it entro e non oltre il giorno 10 dicembre 2017. I posti disponibili per partecipare alla masterclass sono 7. Le iscrizioni sono accettate nell’ordine in cui vengono inoltrate, con priorità per quanti avranno eseguito anche la submission alla call for works RE-SOUND (http://re-sound.it/call-for-works). La masterclass si svolge presso lo Spazio 35 all’interno del Centro Culturale Altinate San Gaetano, via Altinate 71, Padova.

Docente

Marko Ciciliani è un compositore, performer, ricercatore e artista multimediale di nazionalità croata e tedesca residente in Austria. Il suo principale campo di attività è la composizione della musica elettronica legata all’audiovisivo e alla performance. Lightdesign e laserdesign integrano spesso le sue opere e recentemente ha incluso il live video come estensione del proprio organico. La combinazione artistica di suono e luce è stata l’argomento della sua tesi di dottorato presso la Brunel University di Londra (2010). L’opera di Ciciliani è caratterizzata da un approccio concettuale dove aspetti della composizione classica svolgono il proprio ruolo al fianco degli studi sul suono come fattore culturale e di comunicazione, il che si riflette nei diversi generi in cui può essere inserita e gli ambiti in cui è stata presentata: festival e concerti di musica elettronica sperimentale (Experimental Intermedia/NYC, Club Transmediale/Berlin, SuperDeluxe/Tokyo, NowNow Series/Sydney, Ibrasotope/São Paolo e Findars/Kuala Lumpur) e festival di post-avanguardia (Wien Modern, Ultraschall Berlin, Huddersfield Contemporary Music Festival, Maerzmusik, ISCM World Music Days, tra gli altri). Attualmente Marko Ciciliani è professore di Computer Music e Sound Design presso l’Istituto di musica elettronica e acustica (IEM) dell’accademia di musica di Graz. Nel 2015 ha ottenuto un finanziamento triennale per il progetto di ricerca artistica intitolato “GAPPP – Gamified Audiovisual Performance and Performance Practice” all’interno programma PEEK dell’Austrian Science Fund.

http://www.markociciliani.de
http://gappp.net